top left image
top right image
bottom left image
bottom right image

Cambio di Stagione

Il pastore tedesco,

che ha speso l'inverno a latrare, ringhiare, correre su e giù nel suo piccolo recinto, prima ancora che tu arrivassi e fino a ben dopo che eri sparito all'orizzonte.

Era encomiabile la tragedia che metteva in atto, quasi che il tuo passaggio da podista costituisse l'estremo pericolo per il suo piccolo eremo, che si dichiarava rumorosamente pronto a difendere a costo della vita.

Oggi alza lentamente la testa dal giaciglio, schiude impercettibilmente l'occhio e decide che non vali lo sforzo di un secondo sguardo.

E' estate.
|