top left image
top right image
bottom left image
bottom right image

Pista!


45
Dal 1980 sono passati 30 anni, durante la maggior parte dei quali ho speso alcuni giorni alla settimana nei pressi di, o sopra una, pista di atletica. Correndo o facendo correre.

Non l’ho sempre amata, anzi, all’inizio proprio non mi piaceva, per la sofferenza che pensavo rappresentasse.

Ma adesso è un’altra storia, ho cambiato idea sulla sofferenza.

E c’è qualcosa di confortevole in una pista, hai dei riferimenti precisi, e se ti ci sai muovere hai tutte le distanze che ti servono già misurate.

Oppure nessuna, e ci puoi correre intorno finché ne hai voglia, in genere nell’anello di erba che sta tra lei e l’immancabile campo di calcio.

Ci puoi stare con un gruppo disomogeneo, tanto nessuno resterà indietro, e alla fine ti fermi nei pressi della buca delle siepi, a fare quattro chiacchiere.

E dopo tutto questo sono arrivato anche alla conclusione, che forse è solo un inizio, che se ti piace correre, in fondo, dove lo fai non sia poi così importante.

Chissà cosa imparerò nei prossimi 45 anni.

|