top left image
top right image
bottom left image
bottom right image

Pipe Dreams: a surfer's journey di Kelly Slater

Per chi non lo conoscesse, Kelly Slater ha vinto 7 campionati del mondo di Surf, di cui 5 consecutivi e 1 al rientro dopo il ritiro dalle competizioni. Ha vinto il primo a 20 anni.

La differenza rispetto agli altri, a volte con più talento, o semplicemente più bravi, è la dedizione, la capacità di gestire la gara, e l'agonismo (guai a perdere, e la colpa, nell'eventualità, era sempre sua, mai di terzi incomodi).

Nel surf i punteggi vengono attribuiti dai giudici e si procede per eliminatorie dirette. Tra i suoi punti di forza va senz'altro citata la lettura nei minimi dettagli (stato delle onde, avversari, valutazioni dei giudici, regolamento) del quadro agonistico in cui operava.

Quello che mi ha in qualche modo sorpreso di più è stato leggere che nel 1996 (dopo aver vinto 3 titoli mondiali, ed in corsa per il quarto), per una serie di coincidenze "ho iniziato a rendermi conto che non potevo vivere di Doritos e Oreo e aspettarmi di essere in salute.(...) Mi resi conto che avrei potuto prevenire molte malattie se solo mi fossi nutrito correttamente. Così ho cambiato la mia dieta e notato immediatamente miglioramenti nella pelle e nel livello di energia"

Un infanzia e 3 titoli mondiali a patatine e biscotti. Sì, sì, poi è migliorato, ma intanto.
|